START: LA NUOVA MISURA MESSA A DISPOSIZIONE DALLA REGIONE PUGLIA

Parte dal 15 luglio la misura START, una sovvenzione una TANTUM pari a 2000 euro, al lordo delle ritenute di legge da concedere ai soggetti proponenti, la cui istanza evidenzi i requisiti previsti, innanzitutto un reddito dichiarato non superiore a 23.000 euro.

Tale misura, nasce dalla volontà della regione puglia di poter offrire una boccata di ossigeno ai professionisti iscritti agli ordini che sono rimasti fuori dagli interventi nazionali del bonus rilancio.

La platea di beneficiari della misura START riguarderà:

  • i liberi professionisti titolari di partita iva attiva alla data dell’istanza, compresi i partecipanti agli studi associati, costituiti esclusivamente con contratto di associazione in partecipazione o altra forma associativa, purché non di natura commerciale d’impresa. Sono tassativamente escluse le forme di aggregazione professionale che prevedano l’obbligatoria iscrizione al Registro delle Imprese della competente Camera di Commercio;
  • i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data del 01/02/2020, iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335;
  • I lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che nel periodo compreso tra l’1 gennaio 2019 e il 12 marzo 2020 siano stati titolari di contratti autonomi occasionali riconducibili alle disposizioni di cui all’articolo 2222 del codice civile e che non abbiano un contratto in essere alla data del 13 marzo 2020.