FATTURA ELETTRONICA: AL VIA LA CONSULTAZIONE DAL SITO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE ANCHE AI PRIVATI

Tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate è finalmente possibile consultare e acquisire le proprie fatture elettroniche non solo da parte di operatori IVA ma anche dei consumatori finali.

L’Agenzia delle Entrate, infatti, mette a disposizione di operatori IVA e privati cittadini un servizio tramite il quale è possibile consultare lo storico delle fatture elettroniche emesse e ricevute direttamente dal sito dell’Agenzia. In questo modo è possibile sia leggere che scaricare le e-fatture in XML.

Per accedere al servizio occorre registrarsi al nuovo servizio dell’Agenzia delle Entrate. Sia gli operatori Iva sia i consumatori finali (questi ultimi solo per le e-fatture ricevute) hanno tempo fino al prossimo 31 ottobre per aderire al servizio e accedere così al proprio archivio di e-fatture trasmesse fin dal 1° gennaio 2019, data di entrata in vigore dell’obbligo generalizzato. Dopo il 31 ottobre 2019, in caso di mancata adesione, le fatture elettroniche non saranno più consultabili ed entro il 30 dicembre 2019 l’Agenzia provvederà a cancellare i file xml, in linea con le soluzioni individuate con il Garante privacy (Provvedimento del 21 dicembre 2018).

Nel caso in cui si effettuasse la registrazione dopo tale termine non sarà più possibile consultare le fatture elettroniche emesse tra il 1 gennaio 2019 e il 31 ottobre 2019, ma solo quelle dalla data successiva al giorno di registrazione.

Il servizio è gratuito ed è accessibile direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate; gli operatori IVA o i loro delegati (come i commercialisti) potranno accedere dal giorno dopo l’iscrizione, mentre i privati cittadini avranno accesso all’archivio solo a partire dal 1 novembre.