COVID: MICROCREDITO

In ottemperanza alla situazione di crisi che sta coinvolgendo il mercato delle imprese italiane, ci teniamo a fare chiarezza su alcune metodologie che consentirebbero alle imprese di ottenere liquidità per far fronte ai loro impegni.

Nello specifico IL MICRO CREDITO, è un meccanismo ideato dalla regione puglia che consente alle imprese che non otterrebbero somme dalle banche tramite i normali canali. Per questo definiamo NON BANCABILI le imprese che rispettano le seguenti caratteristiche:

 

    • non avere avuto liquidità per più di 50.000 euro;
    • non essere stata p

roprietaria di immobili e macchinari per un valore superiore a 200.000 euro;

  • non avere un fatturato superiore a 240.000 euro;
  • non aver beneficiato di finanziamenti per un importo superiore a 30.000 euro.

 

CHI PUÒ RICHIEDERE DUNQUE UN FINANZIAMENTO DEL FONDO?
Per richiedere un finanziamento, un’impresa al momento della presentazione della domanda deve essere in possesso di tutte le caratteristiche indicate di seguito:

  • Aver emesso la prima fattura almeno 6 mesi prima della domanda preliminare di finanziamento;
  • Avere meno di 10 addetti e non essere partecipata
  • Avere una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, società cooperativa con meno di 10 soci, società in nome collettivo, società in accomandita semplice, associazione tra professionisti, società a responsabilità limitata;
  • Essere non bancabile

Infine va precisato che le somme erogate dalla banca vanno utilizzate ripartendole nel seguente modo:

  • 30% per spese di investimento
  • 70% per spese di gestione.

La domanda deve essere presentata telematicamente, per tale redazione lo studio si rende a completa disposizione.