Archivio Autore | Staff

PIGNORAMENTO 3

Pignoramento prima casa

Nei giorni scorsi il Governo ha approvato un importante decreto in materia economica, che tra i contenuti, introduce alcune novità in merito alla possibile pignorabilità di un immobile. A seguito di questa approvazione Equitalia non potrà più effettuare l’espropriazione della prima casa, se questa è l’unico bene del debitore o è la sua residenza anagrafica. […]

Leggi tutto →
assunzioni 2

Nuovo incentivo per le assunzioni

Sono stati approvati due disegni di legge che prevedono Bonus per l’assunzione di lavoratori giovani . Per ogni assunzione a tempo indeterminato di giovani d’età tra 18 e 29 anni nelle regioni Molise, Campania, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna e Sicilia, il datore di lavoro potrà ridurre il versamento mensile dovuto all’Inps di un importo […]

Leggi tutto →
incentivi al commercio2

Incentivi per il commercio e la ristorazione

  Uscita il 20 giugno 2013 sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia la ripubblicazione del bando “Interventi a favore delle Pmi nel settore del commercio”, ha un valore di 6.579.387 euro provenienti da fondi statali (delibera Cipe) e regionali riservati a imprese commerciali.   BENEFICIARI :L’intervento si rivolge ai piccoli commercianti dei centri storici e […]

Leggi tutto →
PIù FONDI

“Decreto del fare “: Finanziamenti e investimenti

1) Più facile accedere al fondo di garanzia delle Pmi L’impresa che ha bisogno di un finanziamento finalizzato all’attività di impresa può chiedere alla banca di garantire l’operazione mediante la garanzia pubblica. Con l’intervento del Fondo il finanziamento, in relazione alla quota garantita, è a rischio zero per la Banca che, in caso di insolvenza dell’impresa, viene risarcita dal […]

Leggi tutto →
taglio aggio

“Decreto del fare” : Tagli e tutele economiche

AGGIO: Cancellata la commissione dell’Agenzia PRIMA: La somma che l’Agente della riscossione  percepiva per la sua attività di riscossione dei crediti, entro 60 giorni dalla notifica della cartella era a carico del debitore per il 4,65%, mentre il restante 4,35% era a carico dell’ente creditore.  Oltre i 60 giorni l’aggio era totalmente a carico del […]

Leggi tutto →